Biografia

Giovanni Lilliu è considerato il padre dell'archeologia sarda,in modo particolare dell'archeologia nuragica. Nel 2007 fu insignito del titolo di Sardus Pater, nella lapide bilingue posta nel giardino della Cittadella dei Musei è ricordato come"Su babbu e sa Sardigna".

lapide Lilliu

Lilliu nacque a Barumini nel 1914, frequentò le scuole salesiane prima a Lanusei e poi a Frascati. Iscrittosi alla facoltà di Letttere e Filosofia dell'Università di Roma, si laureò nel 1938 discutendo una tesi sulla religione sarda primitiva (relatori Ugo Rellini e Raffaele Pettazzoni). Nel 1942 conseguì la specializzazione in archeologia presso la Scuola Archeologica di Roma con una tesi sulle stele puniche di Sulcis (relatore Giulio Quirino Giglioli). Dal 1943 al 1955 ebbe diversi incarichi di insegnamento presso la Facoltà di Lettere dell'Università di Cagliari. Dal 1944 al 1955 lavorò per la Soprintendenza alle Antichità della Sardegna. Tra il 1951 e il 1956 scoprì e condusse lo scavo del complesso nuragico "Su Nuraxi" di Barumini.

Nel 1955 divenne professore ordinario di Antichità Sarde dell'Università degli studi di Cagliari, dove dal 1959 al 1978 è stato anche,quasi ininterrottamente, preside della Facoltà di Lettere e Filosofia.

Nel 1971, quando ricopriva la carica di preside di facoltà, fu approvata una mozione a favore dell'uso ufficiale del sardo. Ha fondato e diretto la Scuola di Specializzazione di Studi Sardi dell'Università di Cagliari.

Dal punto di vista politico tra il 1967 e il 1974 è stato consigliere regionale nelle file della Democrazia Cristiana. Fu il promotore dell'istituzione dell'Istituto Superiore Regionale Etnografico a Nuoro nel 1972, istituto di cui coprì la carica di presidente dal 1985 al 1995.

Sono tanti i riconoscimenti e le cariche di prestigio da lui rivestite, professore emerito e membro di numerosi Istituti scientifici sia italiani sia stranieri, dal 1990 è membro dell'Accademia dei Lincei.

Il 20 Dicembre 2007 è stato insignito dal presidente della Regione Sardegna renato Soru dell'onoroficenza "Sardus Pater".

Muore a Barumini il 19 Febbraio del 2012.

Il 19 Febbraio del 2013 L'Università degli Studi di Cagliari ha intitolato la Cittadella dei Musei a "Giovanni Lilliu", a commemorazione dell'evento sono state poste nel giardino della Cittadella una lapide bilingue e una scultura dell'artista Pinuccio Sciola.