Giovanni Lilliu -Stratigrafie di una vita

Direzione regionale per le antichità

12/07/2013,

Dopo la conferenza di mercoledì 10 luglio nell’Aula Rossa della Cittadella dei Musei di Cagliari in Piazza Arsenale, quando sono stati presentati i progetti espositivi, organizzati dal Comune di Barumini e dalle Soprintendenze ai Beni Archeologici per le Province di Cagliari e Oristano e per le Province di Sassari e Nuoro, in collaborazione con ISRE, Università degli studi di Sassari e Università degli studi di Cagliari, in memoria dell’esimio Professor Giovanni Lilliu, si inaugura ora la prima mostra

Le iniziative, differenti per carattere e tipologia, convergono nella volontà di creare un percorso ideale che celebri la figura dell’uomo, la sua intensa attività intellettuale e i suoi numerosi ed importanti contributi non solo alla scienza archeologica, ma anche alla storia, alla cultura, alla vita politica e istituzionale.

Il percorso celebrativo avrà dunque inizio a Barumini il 12 luglio 2013 con l’inaugurazione, presso il Centro di Comunicazione e Promozione del Patrimonio Culturale “Giovanni Lilliu”, della mostra “Giovanni Lilliu – Stratigrafie di una vita” organizzata dal Comune di Barumini e dalla Fondazione Barumini Sistema Cultura in collaborazione con l’Istituto Superiore Regionale Etnografico e la famiglia Lilliu, che ci introdurrà in un inedito percorso conoscitivo della complessa figura dell’emerito Professore.

La raccolta di foto e documenti, suddivisa in cinque sezioni (Vita privata, Archeologia, Università e lingua sarda, esperienza politica e istituzionale) costituirà, peraltro, la prima tappa della realizzazione, nel paese natio del Professor Lilliu, di un Centro di documentazione permanente nel quale troverà organica sistemazione la copiosa produzione di atti, testi, documenti e foto d’archivio relativi all’intensa e lunga attività del Professore.

Il 13 marzo 2014, in occasione del centenario della nascita, a Cagliari, presso il complesso espositivo di San Pancrazio, si inaugurerà l’esposizione “L’isola delle torri. Giovanni Lilliu e la Sardegna Nuragica”, organizzata dalle Soprintendenze sopra citate in collaborazione con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici, le Università di Cagliari e Sassari, la Soprintendenza ai Beni Architettonici, Paesaggistici e Storico – Artistici per le Province di Cagliari- Oristano e il Comune di Cagliari.

Tale percorso espositivo, a carattere prettamente archeologico, metterà in rilievo, con reperti inediti e comunque poco noti, gli aspetti fondamentali della civiltà nuragica attraverso tre tematismi (il metallo, l’ acqua e la pietra) individuati come filo conduttore.

La mostra cagliaritana verrà poi trasferita presso il Museo Etnografico Preistorico L. Pigorini di Roma e si inserirà all’interno di un programma comprendente cinque eventi nazionali da realizzarsi tra 2014 e il 2015 sotto il patrocinio della Direzione Generale per le Antichità del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

L’omaggio del Comune di Barumini al suo più illustre concittadino si concluderà nella suggestiva cornice di Palazzo Zapata, ove il 14 marzo 2014, nel rinnovato Museo Archeologico verrà dedicata al Prof. Lilliu una apposita sezione

http://www.archeologia.beniculturali.it/index.php?it/137/eventi/147/giovanni-lilliu-stratigrafie-di-una-vita