I siti archeologici si raccontano

La Nuova Sardegna

17/07/2014, Lamberto Cugudda

ARBATAX Siti archeologici in mostra si raccontano nella serata di sabato nella torre spagnola di san Miguel, nella via Lungomare ad Arbatax. Fa tappa a Tortolì Arbatax l'evento “Le Torri dell’Isola”, organizzato dalle società che gestiscono i siti culturali della Sardegna, dalle amministrazioni locali e dalla soprintendenza per i Beni archeologici della Regione. L'iniziativa, parte di un programma di manifestazioni che si tengono in tutta l'isola per il centenario della nascita di Giovanni Lilliu, è collegato alla mostra “L’Isola delle Torri. Giovanni Lilliu e la Sardegna nuragica” (Cittadella dei Musei, Cagliari. 15 marzo-30 settembre e Museo Pigorini, Roma, 1 novembre 2014 –12 marzo 2015), che propone in un percorso espositivo di circa 1200 reperti, per lo più inediti e di recente acquisizione, le nuove acquisizioni sulla civiltà nuragica. L’evento in programma sabato si terrà nello spazio antistante alla torre di san Miguel ad Arbatax in occasione della festa patronale di Stella Mari. E sarà dedicato all’importante complesso archeologico tortoliese, ben rappresentato in mostra con l’esposizione dello straordinario ripostiglio di 19 asce rinvenute durante gli ultimi scavi all’interno del nuraghe di “S’Ortali ‘e su Monti”. In questa occasione Gianfranca Salis, curatrice della mostra “L'isola delle torri” e funzionario di zona per la Soprintendenza per i Beni archeologici province Sassari e Nuoro, parlerà della mostra cagliaritana, inserita tra i cinque eventi nazionali sponsorizzati dalla direzione generale delle antichità. Mentre Maria Ausilia Fadda interverrà sull’archeologia nel territorio di Tortolì e in particolare sul complesso di “S’Ortali ‘e su Monti”, del quale ha diretto gli scavi scientifici. "Le torri dell'isola", con lo scopo di incentivare i visitatori della mostra a recarsi nei territori dell'interno per scoprire i siti archeologici dell’isola, è un'iniziativa che prevede, tra le altre cose, una riduzione sul biglietto d’ingresso delle aree archeologiche aderenti all’iniziativa accordato al visitatore che esibirà all'ingresso il biglietto della suddetta mostra. E allo stesso modo, darà diritto al biglietto ridotto al visitatore della mostra in possesso di un biglietto d'ingresso ai siti. Sabato sono previsti gli interventi del sindaco di Tortolì-Arbatax, Massimo Cannas; di Maria Ausilia Fadda, Soprintendenza per i Beni archeologici delle province Sassari e Nuoro e direttrice degli scavi;Gianfranca Salis, della Soprintendenza per i Beni archeologici delle province Sassari e Nuoro e curatrice della mostra “L’Isola delle Torri”; Alessandra Garau, della società di gestione Irei srl.


http://ricerca.gelocal.it/lanuovasardegna/archivio/lanuovasardegna/2014/07/17/NU_27_01.html